Chi Siamo

L’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia di Botticino nasce tra il 1970 e il 1972, grazie all’impegno profuso dal fondatore Luigi Romano.

Inaugurazione FrattaTra le prime significative azioni svolte dall’ANPI di Botticino sul territorio, nel 1974 si inaugura il monumento in località Fratta, per ricordare le vittime della Resistenza a Botticino, in particolare l’assassinio di Giovanni Busi avvenuto il 26 aprile 1945 e l’eccidio dei tre partigiani Giuseppe Biondi, Beniamino Cavalli e Francesco Di Prizio avvenuto il 28 ottobre 1944 per mano nazifascista.

Nel 1994 Olga Furlan e Giulio Oliani, ai tempi dirigenti dell’ANPI Nazionale, inaugurano il monumento presso la scuola media Scalvini.